POLITICA & CONGRESSI | domenica 16 giugno 2019 11:31

Cerca nel web

POLITICA & CONGRESSI | 28 maggio 2019, 18:11

Mirko De Carli (PdF) : “PPE - Europa forte e ambiziosa non significa alleanza con socialisti e liberali”

La circoscrizione del Nord-Est ha emanato ilsotto segnato comunicato per commentare l'attuale fase post elettorale dove però si stanno freneticamente cercando le alleanze per formare la nuova Commissione e assegnare i nuovi incarichi che poi saranno decisivi per la gestione dell'Europa.. L'esposizione con i forti richiami ai principi europei che ddovrebbero tutelare la famiglia è significativa del momento storico che invece per gli altri soggetti politici pare più accentrato sulla finanza

Mirko De Carli (PdF) : “PPE - Europa forte e ambiziosa non significa alleanza con socialisti e liberali”

 
“In Europa ripartire dalla famiglia come locomotiva dell’economia”
«Oggi il EPP - European People's Party attraverserà un’assemblea delicata e complessa: dovrà definire con chi governare le istituzioni europee nei prossimi cinque anni.» dichiara Mirko De Carli, coordinatore alta Italia del Popolo della Famiglia. «Manfred Weber parla di un dialogo con tutti coloro che vogliono un’Europa “forte e ambiziosa”.» prosegue De Carli che auspica che «questo non voglia dire riproporre ancora una volta l’alleanza con i socialisti ed eventualmente i liberali. Sarebbe commettere lo stesso errore che Partito Democratico e Forza Italia commisero in Italia durante la scorsa legislatura e che ha portato Lega e 5 stelle al boom elettorale.» Occorre invece promuovere una legislatura costituente e dalle maggioranze variabili col PpE perno imprescindibile. Non si commetta l’errore imperdonabile di praticare una “conventio ad excludendum” coi cosiddetti sovranisti: occorre costringerli a misurarsi con le azioni di governo e portarli alla resa dei conti con la realtà. Un esempio? L’Austria, dove i popolari hanno governato coi sovranisti per poi, dopo gli scandali emersi nel partito di destra al governo, alle europee2019 hanno ottenuto un record assoluto di consensi nel paese. La sinistra (rossa, verde o liberale che sia) è dominata dalla cultura radicale di massa (sia sul piano etico che finanziario). «A noi popolari europei ed italiani il dovere di portare democrazia a Bruxelles e rompere le catene dell’austerità per produrre investimenti pubblici capaci di far tornare a crescere il nostro paese e il nostro continente , ripartendo innanzitutto dalla famiglia come locomotiva dell’economia» ha concluso Mirko De Carli.

mz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore