ECONOMIA VERONESE | venerdì 24 maggio 2019 23:59

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 10 maggio 2019, 12:50

Gli Azionisti di Generali hanno approvato il Bilancio 2018. Il nuovo Consiglio di Amministrazione.

A Trieste, l’Assemblea di Assicurazioni Generali ha approvato il bilancio dell’esercizio 2018, chiuso con un utile netto di € 1.473 milioni, assegnando agli azionisti un dividendo di € 0,90, per ciascuna azione, che verrà posto in pagamento a partire dal 22 maggio 2019. Prive del diritto al dividendo, le azioni saranno negoziate, a partire dal 20 maggio 2019. Il nuovo Consiglio di Amministrazione – 13 membri – rimarrà in carica per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio, al 31 dicembre 2021 ed è composto da: Gabriele Galateri di Genola, Francesco Gaetano Caltagirone, Clemente Rebecchini, Philippe Donnet, Romolo Bardin, Lorenzo Pellicioli, Sabrina Pucci, Alberta Figari, Diva Moriani, Paolo Di Benedetto, Antonella Mei-Pochtler, Roberto Perotti e Ines Mazzilli.

Gli Azionisti di Generali hanno approvato il Bilancio 2018.                                                                 Il nuovo Consiglio di Amministrazione.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine dei lavori assembleari, ha nominato, per il triennio 2019-2021: Presidente: Gabriele Galateri di Genola,  Vicepresidenti: Francesco Gaetano Caltagirone (con funzioni vicarie del Presidente, come 
da Statuto) e Clemente Rebecchini;  Group CEO e Amministratore Delegato: Philippe Donnet. Ricordiamo, a titolo informativo, che il Gruppo Generali è uno dei maggiori players globali del settore assicurativo e dell’asset management. Nato nel 1831, è presente in 50 Paesi, con una raccolta premi complessiva superiore a € 66 miliardi, nel 2018. Con quasi 71 mila dipendenti, nel mondo, e 61 milioni di clienti, il Gruppo vanta una posizione di leadership in Europa ed una presenza sempre più significativa, in Asia e America Latina. L’ambizione di Generali è quella di essere “life-time partner” per i clienti, offrendo soluzioni innovative e personalizzate grazie a una rete distributiva senza uguali.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore