ECONOMIA VERONESE | sabato 25 maggio 2019 00:03

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 08 maggio 2019, 15:24

Bernardino India (1528-1590), nel Museo degli Affreschi, a Verona. Determinante la collaborazione fra Inner Wheel, Club di Verona e Musei Civici, per il restauro.

È stato presentato, ieri, 6 maggio 2019, l’importante affresco di Bernardino India, al Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta, il cui intervento di restauro era iniziato, nello scorso marzo. L’opera raffigura, in gruppo, tre donne, quali allegorie di Verona, Rovigo e Treviso. ll progetto ha trovato realizzazione, grazie alla generosa donazione di 20.000.-€, da parte dell’Associazione Inner Wheel, Club di Verona, Distretto 206 Italia, nel quadro celebrazioni del bicentenario della nascita di Giovanni Battista Cavalcaselle (1819-1897), storico e critico d’arte, nonché esperto in fatto di affreschi e al quale è dedicato, appunto, il Museo degli Affreschi veronese.

Bernardino India (1528-1590), nel Museo degli Affreschi, a Verona.	                                               Determinante la collaborazione fra Inner Wheel, Club di Verona e Musei Civici, per il restauro.

Paola Raffaelli Riva, presidente di Inner Wheel Club di Verona: ”Sono lieta di poter offrire il nostro contributo ai Musei Civici di Verona, in occasione di un’importante iniziativa, per la conservazione e per la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale della Città, aspetto questo, che ha sempre contraddistinto, negli anni, la nostra attività, nel Veronese. Nostra volontà è di sostenere progetti di valorizzazione della cultura veronese, come quello realizzato al Museo degli Affreschi, per il restauro delle ‘Allegorie di Verona, Rovigo e Treviso’, di Bernardino India”. L’affresco – restaurato da Anna Lucchini, da Francesca Siena e da Sara Silva – proviene da un ciclo pittorico del 1555 della facciata meridionale del Palazzo Fiorio della Seta. L’edificio, posto sull’Adige, si trovava all’altezza dell’attuale ponte Nuovo; nel 1891, in vista della sua demolizione, per costruire il muraglione di contenimento delle acque, gli affreschi vennero strappati, posti su nuovo supporto e conservati presso i Musei Civici. India presenta tre donne, si cennava dianzi, personificazioni delle città di Verona, al centro; di Rovigo, a destra, e di Treviso, a sinistra. Ai piedi di Verona è Adige, come uomo, dall’aspetto anziano e con barba… Importante, dunque, la collaborazione fra privato e pubblico, per la realizzazione di opere culturali, che creano soddisfazione nel Donatore e, al tempo, permettono interventi conservativi a favore della cultura e di Verona.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore