SPORT | venerdì 24 maggio 2019 23:52

Cerca nel web

SPORT | 28 aprile 2019, 18:18

A castel d'Azzano stravince la Borgo Molino Rinascita Ormelle

Un circuito da ripetere 20 volte per un centinaio di chilometri tutto piatto con una serie di rettilinei e qualche curva pericolosa nel finale ha visto la vittoria di potenza di "Vladi" Peric, il ragazzo ucraino che corre tra le fila della Borgo Molino squadra trevigiana.Partiti in 184 arrivati in 109.

A castel d'Azzano  stravince la Borgo  Molino Rinascita Ormelle

Una corsa nervosa con pochi accidenti, filata via   con un tempo incerto(sembrava piovesse) a quasi a 50 all'ora dove erano presenti squadroni da tutto il nord Italia, ha onorato il 2 trofeo Le Risorgive. Oltre duecento gli iscritti  che rendevano  piccole le strade del percorso. La gara  sempre ben  controllata  dalle squadre di casa, Assali Stefen di  Ca' di David e  Ausonia di Pescantina,  ha visto il suo epilogo  nell'ultimo giro  dove i "treni", preparatori  della volata finale, l'hanno fatta da padrone. E qui si  è visto  il gruppo  dei velocisti della Borgo  Molino non avere rivali, in primi tre piazzati tutti a mano levate  ben prima della riga dell'arrivo ed il quarto  della Work service staccato  di una decina di  metri rispetto al primo. Potente la volata  dell'ucraino  Vojislav Peric (vicentino d'adozione), che stacca la prima vittoria della stagione dopo vari piazzamenti: forse per questo  il gesto finale a dire "ed ora zitti tutti". Un ragazzo  completo ma con prevalenti doti  di velocista  che ben dovrebbe  piazzarsi quest'anno nelle  gare dove le salite  non abbonderanno. Ed al suo fianco per la gioia  del D.S. Pavanello con il mitico Carlo Merenti assistito da Fabio Grendene, del presidente Nardin con il vice Bonaldo, sono arrivati a completare il podio della squadra di Ormelle, Manlio Moro, e Alessio Portello, alla media  ufficiale dei 47 km/h.  A seguire quarto posto per Pessotto Valentino della Work  Service e Vidotto Fabio  della Industrial Moro.  Sesto il primo dei veronesi   dell'Autozai Contri, Zorzan Federico.

em. zum

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore