ECONOMIA VERONESE | lunedì 17 giugno 2019 11:56

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 20 marzo 2019, 17:55

Casa: croce e delizia per gli italiani sempre più preoccupati dai furti

Il timore dei furti in casa Quanto conta la propria casa? Per gli italiani, tantissimo.

Casa: croce e delizia per gli italiani sempre più preoccupati dai furti

Lo sostiene uno studio condotto dall’Osservatorio CasaDoxa, secondo cui il 94% dei nostri connazionali ritiene la propria abitazione molto importante e questo perché la casa viene in primis vista come un rifugio, all’interno del quale trovare riparo dal mondo esterno. Anche per questa ragione, le famiglie italiane tendono a dedicare sempre più tempo alla cura della propria abitazione, al punto che il 33% degli italiani ha scelto di lavorare a casa: non solo freelance, ma anche sempre più lavoratori dipendenti. Forse anche per questo, la paura di furti in casa in periodi come quello delle vacanze è diventato un timore sempre più vivo. E i veneti non sono certamente esenti da ciò.

Il timore dei furti in casa
Gli italiani temono i furti in casa, e in certe regioni questa paura è più diffusa che in altre.

Basti pensare proprio al Veneto, dove il 60% degli abitanti convive con il timore delle effrazioni domestiche durante il periodo delle vacanze, ponendosi al sesto posto nella classifica nazionale secondo le ricerche condotte dall’Istat. Infondo, non si tratta nemmeno di una paura ingiustificata, visto che ogni anno oltre 200.000 case vengono svaligiate dai ladri, soprattutto nella fascia oraria che va dalle 18 alle 21. Seguono, a questa, quella che va dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.


Come tutelarsi dalle effrazioni


Per riuscire quindi a lenire queste paure e sentire la propria casa al sicuro, sono sempre di più gli italiani che prendono precauzioni per difendersi dai furti. Vediamo quindi qualche metodo per tutelare la propria abitazione in modo efficiente.


  • Stipulare una polizza assicurativa: in primo luogo, si consiglia di informarsi e di richiedere un preventivo per l’assicurazione casa, online su siti come quello di Groupama o anche in filiale. Così sarà possibile trovare la soluzione che più si adatta alle proprie esigenze, coprendosi le spalle in caso di furti e danni all’abitazione.

  • Far credere che ci sia sempre qualcuno in casa: questo è un trucco certamente conosciuto, ma che ancora oggi si rivela particolarmente efficace. Quando un ladro cova il dubbio della presenza dei proprietari, automaticamente valuta i pro e i contro e spesso sceglie di non rischiare. In assenza di una certezza assoluta, dunque, è possibile abbattere i rischi legati alle effrazioni domestiche.

  • Attenzione alle assenze prolungate: quando si sta per molto tempo lontani da casa bisogna prendere delle accortezze. È ad esempio il caso di chiedere ai vicini di ritirare la posta, o agli amici di popolare un po’ la casa in nostra assenza, per il motivo visto poco sopra.

  • Mai far sapere che si va in vacanza: meglio mantenere il riserbo su questa decisione, magari evitando di usare i social per postare le foto che ci ritraggono al mare o chissà dove in modo da non rendere evidente a tutti che la casa è disabitata.

  • Mai aprire agli sconosciuti: anche questa sembrerà una cosa detta e ridetta, ma forse non la si ripete mai abbastanza: non fidatevi mai degli sconosciuti, soprattutto quando si spacciano per tecnici. Potrebbero infatti entrare, installare microspie o valutare la situazione studiando la casa (Inf.Pubblic.)


Per quanto il timore dei furti e dei danneggiamenti in casa sia sempre crescente, non mancano in ogni caso i modi per proteggersi da queste eventualità.


S.W.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore