ECONOMIA VERONESE | mercoledì 18 settembre 2019 01:47

ECONOMIA VERONESE | 13 marzo 2019, 21:36

Carnevale di Verona 2019: successo.

Più di 90.000 presenze e consensi a non finire. Apprezzatissimo il grande “Ballo in Maschera”, tenutosi nel Palazzo della Gran Guardia, nel quale, il “Papà del Gnòco”, la maschera più significativa e storica di Verona, è entrata a cavallo…!

Carnevale di Verona 2019: successo.

Un Carnevale ottimamente organizzato e con iniziative diverse, compresa la distribuzione gratuita di oltre 6700 porzioni di tradizionali “gnòchi”, o “ghocchi” – evento denominato “Gran gnòcolàda” – e bicchieri di buon vino, non poteva che essere successo. Successo, iniziato con una seria e controllata elezione della maggiore maschera veronese, il “Papà del Gnòco”, la 489ª, che ha ottenuto 7000 voti, con l’elezione libera di 13 maschere veronesi, su 28, quanti sono i Comitati cittadini, e terminato, con una ventina d’indovinati momenti e con 14 sfilate di “carri”, attraverso la città ed i quartieri, per una lunghezza di oltre 7 chilometri…! Alle sfilate hanno preso parte anche maschere provenienti da altre città italiane, nonché da Brasile, Croazia, Germania, Paesi Bassi e Russia. Laddove una sfilata non ha potuto avere luogo, sono stati realizzati festeggiamenti locali, anche in teatri parrocchiali, mentre il Papà del Gnòco, si è recato, per ben 324 volte, con il suo seguito, in istituti, opere di beneficenza e scuole, per allietare ambienti e portare consolazione. Un carnevale, quindi, di solidarietà e d’allegria, sulla via di diventare ulteriore volano di promozione turistica, grazie alla passione e all’impegno del Comitato organizzativo, diretto dal presidente Valerio Corradi ed alla fattiva collaborazione del regista Antonio Giarola. Il quale, non solo ha realizzato, nella sua seconda edizione, un elegante “Ballo in maschera”, denominato “Magnifico Convivio”, cui hanno aderito 200 ospiti – strettamente in costume – ma, lo ha reso straordinariamente attraente, facendo entrare nel grande spazio della Gran Guardia, dedicato al ballo, il sire e prima maschera veronese, il Papà del Gnòco! Quando le cose sono fatte, con entusiasmo, passione e perfetta progettazione, danno i loro positivi frutti! Che saranno migliori, negli anni a venire – in considerazione anche del 490° Carnevale del 2020 – visto che si stanno già progettando misure di radicale miglioramento per i carnevali a venire, come più ordine nelle sfilate, minore durata delle stesse – da circa 7 ore, a 4 ore e mezza –, meno chiasso, da parte di musiche sgangherate ed assordanti, ecc., un tutto, per “fare crescere il carnevale, mantenendo e rispettando la sua tradizione”, che, sarà riposta in luce, peraltro, nel prossimo maggio, con un’allegra sfilata serale di “carri” illuminati. Hanno presentato i risultati eccezionali, di cui sopra, l’11.3.2019, nella Sala Arazzi del Municipio di Verona, l’assessore Filippo Rando, il presidente del Carnevale veronese, Valerio Corradi, eil noto regista, veramente innovatore, Antonio Giarola.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore