ECONOMIA VERONESE | venerdì 19 aprile 2019 05:13

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 12 febbraio 2019, 13:02

Dal 25 gennaio, al 3 febbraio 2019, promossi natura, territorio, arte, bicicletta e turismo del Basso Veronese. Tutto, nel quadro della XXXII Fiera del Radicchio rosso di Casaleone, Verona.

La Confraternita del Radicchio rosso di Verona, coltivato a Casaleone, ha allestito, nel quadro della 32ª Fiera del Radicchio rosso, in collaborazione con l’ “Associazione la Pianura” e “ViviAmo la Bassa”, un padiglione tematico, dedicato alla cultura e alla valorizzazione dell’arte del territorio, che s’estende tra l’Adige e il Po, ovvero, delle Grandi Valli veronesi, un tempo, area dell’antica Carpanea.

Dal 25 gennaio, al 3 febbraio 2019, promossi natura, territorio, arte, bicicletta e turismo del Basso Veronese. Tutto, nel quadro della XXXII Fiera del Radicchio rosso di Casaleone, Verona.

Una mostra ad hoc, quindi, ha presentato insetti, farfalle e invertebrati, che hanno il loro habitat, appunto, nel territorio delle citate Grandi Valli. Scolari e studenti delle le scuole locali hanno potuto visitare detta mostra – accompagnati dal curatore della mostra ed espertissima guida della stessa, prof. etmologo, Remo De Togni, collaboratore dei Musei di Scienze Naturali di Verona, Ferrara e Reggio Emilia – dimostrando interesse e curiosità, non mancate, peraltroi, anche in visitatori di qualsiasi età. La cultura e l’armonia delle ”parole nel piatto”, poi, sono state evidenziate, il 1° febbraio, coniugando la poesia, con le alte tradizioni enogastronomiche rurali della cucina contadina, facendo riscoprire emozioni, quasi dimenticate, attraverso le composizioni armoniose degli studenti del Laboratorio di Poesia del Liceo G. Cotta, Legnago, coordinati dal prof. Stefano Vicentini e dalla vicepreside Kiara Quaglia. Nel padiglione della Cultura e dell’Arte, sono state ospitate le creazioni artistiche del Liceo Artistico G. Munari di Castelmassa, Rovigo, eccellenza, che, da centotrent’anni anni, forma artisti, che poi troviamo, poi, nel campo dello stile e della moda, o come scenografi di successo, nel cinema e nei più prestigiosi teatri del pianeta, alcuni dei quali, come veri artisti di successo. Hanno collaborato al successo degli eventi, con massima professionalità, oltre alla vicepreside, prof.ssa Lara Verzola, le professoresse Giovanna Gazzi, Paola Baccaglini, Miranda Vallini, presenti durante tutto lo svolgimento della la Fiera. Novità e piacevolissima presenza sono state le sculture in carta dell’artista mantovana Ezia Artioli, creatrice, con le stesse, d’un angolo di estrema eleganza, dimostrando passione, nella produzione di bellezza, che traspariva, come parola, scritta ed elaborata, con sapienza e fantasia, su corpi scultorei. Nel quadro della XXXII Fiera del prezioso ortaggio rosso di Casaleone, ha avuto luogo anche la IV edizione del Raduno degli Amici della Bicicletta dei Circoli FIAB di Verona, Rovigo, Mantova, Vicenza e Padova, animato da un importante convegno, curato da Enrica Claudia de

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore