POLITICA & CONGRESSI | venerdì 19 aprile 2019 05:12

Cerca nel web

POLITICA & CONGRESSI | 25 gennaio 2019, 22:16

La riforma della giustizia tributaria: primo passo per un leale rapporto Stato-Cittadino

Presentata ieri presso la sala stampa della Camera dei Deputati la nuova legge di iniziativa parlamentare per una radicale riforma della Giustizia tributaria. I lavori saranno incardinati presso le Commissioni Finanze e Giustizia.

La riforma della giustizia tributaria: primo passo  per un leale rapporto Stato-Cittadino

 Riceviamo questo contributo su una nuova proposta di legge che interesserà tutti i  cittadini.

Magistrati tributari finalmente autonomi, assolutamente competenti in materia, assunti tramite pubblico concorso e dipendenti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri(e non piu' dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, in quanto parte in causa nelle cause tributarie col Cittadino), che lavoreranno a tempo pieno per velocizzare le controversie Stato/Contribuente, Giudici di pace per cause fino a 3.000 euro, Giudici monocratici che dovranno derimere controversie fino a 30.000 euro, mentre le controversie con importi maggiori saranno analizzate in appositi Collegi di nuova emanazione. 

Terzietà delle parti, rispetto dell'art. 111 della Carta Costituzionale che sancisce che il Giudice deve essere terzo e imparziale in ogni suo ordinamento, maggiore rispetto delle problematiche del Contribuente, evidente volontà di cambiare la normativa, vecchia ormai di decenni: ora si cambia!"

Paolo Paternoster

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore