ECONOMIA VERONESE | venerdì 22 febbraio 2019 04:00

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 23 gennaio 2019, 18:04

AGSM, Verona: nel 2018, risparmio di oltre 3 milioni, in fatto di sponsorizzazioni, di liberalità e di spese pubblicitarie. Un meno 76,6% rispetto al 2017.

La “spending review” 2018 ha creato importanti riduzioni nel settore delle sponsorizzazioni, delle liberalità e delle pese pubblicitarie. Sono stati deliberati progetti e programmi per 1,131 milioni di euro, con una riduzione del 76.6%, rispetto ai 4,261 milioni del 2017. Tutto, con un risparmio di oltre 3 milioni di euro. «Avevamo promesso che avremmo fatto ordine – sottolinea Michele Croce, presidente di AGSM Verona –

AGSM, Verona: nel 2018, risparmio di oltre 3 milioni, in fatto di  sponsorizzazioni, di liberalità e di spese pubblicitarie.  Un meno 76,6% rispetto al 2017.

ed è quello che abbiamo fatto, cercando di coniugare la razionalizzazione necessaria, con la qualità degli interventi, che abbiamo deciso di sostenere. Va sottolineato, come il supporto di AGSM Verona sia indispensabile per il proseguimento delle attività di centinaia di associazioni veronesi, associazioni che si occupano dalla formazione dei nostri ragazzi all’assistenza ai nostri anziani, al mantenimento delle tradizioni, al pieno inserimento dei nostri concittadini con disabilità, alla promozione della cultura, alla tutela del patrimonio della nostra città. Cito, a mero titolo di esempio, i novemila giovani atleti veronesi che sosteniamo, milleduecento dei quali, con disabilità, e i quasi duemila agenti delle forze di polizia che abbiamo addestrato ed abilitato all’uso dei defribillatori. L’attuale CDA si è dunque mosso, nel rispetto delle sue promesse d’inizio mandato, prestando attenzione ai bisogni dei Veronesi meno fortunati: il peso degli interventi sul terzo settore, nell’ultimo anno, è quasi triplicato passando dal 5 al 12% dell’investimento complessivo. E’ cresciuto l’impegno verso la cultura (dall’8 al 12% ), così come quello per lo sport, dove è stato scelto di privilegiare le realtà dilettantistiche, che sono quotidianamente a fianco delle nostre famiglie, riducendo il sostegno alle società professionistiche. Su questa azione di AGSM, sono state scritte – aggiunge Michele Croce – molte falsità, e questo in un momento delicato, per l’Azienda, quale l’avvicinarsi della cessazione del mercato tutelato e la crescita esponenziale della concorrenza da parte di moltissimi operatori». Un comunicato, dunque, che fa piacere, rarissimo essendo che giungano all’orecchio notizie di “risparmio”. Pierantonio Braggio

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore