ECONOMIA VERONESE | venerdì 18 gennaio 2019 22:01

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | venerdì 28 dicembre 2018, 16:09

Il Circolo Ricreativo di ATV Verona aiuta Camerino. Acquistate 800 confezioni di specialità, da aziende terremotate delle Marche.

Solidarietà, tra Verona e i Paesi delle Marche, colpiti dal terremoto del 2016: il Circolo Ricreativo ATV ha acquistato, per gli omaggi natalizi ai propri soci, 800 confezioni di specialità tipiche marchigiane, prodotte da aziende del luogo, duramente colpite dal terremoto e, di nuovo, già in attività. I prodotti, di cui sopra, sono proposti, attraverso l'Associazione di volontariato "Io non crollo", Camerino. Sulle tavole natalizie, quindi, degli oltre 800 dipendenti ATV, si potranno degustare prelibatezze marchigiane, quali la Pasta di Camerino, dal triplo impasto, trafilatura al bronzo ed essicazione a bassa temperatura, le zuppe di cereali biologici, quali farro perlato, orzo e lenticchie, formaggi fatti con il latte dei pascoli dei Monti Sibillini, il salame lardellato, dell’alto Maceratese, ciambelline al mistrà, una bottiglia di Vernaccia. Il tutto ottenuto dal Circolo ricreativo ATV, Verona, tramite l’associazione “Io non crollo”.

Il Circolo Ricreativo di ATV Verona aiuta Camerino.                                                			       Acquistate 800 confezioni di specialità, da aziende terremotate delle Marche.

 Una denominazione, che ben esprime il carattere e la determinazione degli abitanti di tanti borghi, quali Camerino, Norcia, Muccia, Pieve Torina, Visso, Castel Sant’Angelo sul Nera, Ussita, che, nell’autunno del 2016, hanno visto letteralmente crollare, intorno a sé, il proprio mondo, ma, che hanno immediatamente scelto di non lasciarsi andare, di riprendere in mano la propria vita e di ricostruirsi un futuro, nonostante la terra, d’intorno, continuasse a tremare.  In quel frangente, sull’onda della partecipazione emotiva, per il dramma delle popolazioni, e in virtù dei rapporti di stima e amicizia con l’Azienda di Trasporto pubblico di Camerino, i vertici di ATV, in accordo con i dipendenti, decisero di devolvere i fondi destinati al tradizionale incontro natalizio, tra il personale, all’acquisto di una roulotte da adibire ad uffici per il Comune di Camerino, cui seguì, poi, il dono di una casetta prefabbricata, tuttora installata presso gli impianti sportivi del comune marchigiano. Casetta, che fu il primo ambiente al coperto, a poter essere utilizzato dopo il terremoto.  A distanza di due anni, nello scorso agosto, gli amici marchigiani avevano voluto far sentire la propria riconoscenza, sotto forma di una delle eccellenze della gastronomia locale marchigiana, la “Pasta di Camerino”: tremila confezioni di prelibata pasta all’uovo e di pasta secca erano stati recapitati ai dipendenti di ATV. Un gesto di grande significato, che avvalora la tradizione di ospitalità e di generosità di quel straordinario territorio. E oggi, in occasione delle festività natalizie, il filo della solidarietà, tra Verona e Camerino, continua a dipanarsi. Una goccia certo, nel mare delle necessità delle popolazioni colpite dal terremoto, le cui cicatrici, a due anni di distanza, sono ancora aperte, ma, l’iniziativa vuole essere soprattutto un segno di vicinanza, per dare concretezza al sostegno dei veronesi - e del personale di ATV in particolare - nei confronti delle popolazioni marchigiane, che affrontano, con grande dignità e forza d’animo, le immense difficoltà della ricostruzione. Abbiamo riportato il comunicato di ATV, del 19 dicembre 2018, al completo, per timore di tralasciare qualche particolare, e allo stesso, oltre a esprimere lode agli Attori del suo contenuto, che hanno dimostrato massima sensibilità, a chi è stato profondamente colpito dalle avversità, prodotte dal profondo del nostro pianeta, aggiungiamo, per doveroso chiarimento, che la citata Associazione onlus “Io non crollo” è stata creata da giovani locali, qualche giorno dopo il terremoto, giovani che, oggi, nel numero di circa ottanta, si prodigano, ogni giorno, su base strettamente volontaria, a favore della popolazione, di paesi e di città, in istato di costante bisogno.

Pierantonio Braggio

 



Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore