ECONOMIA VERONESE | martedì 25 giugno 2019 13:02

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 15 dicembre 2018, 18:36

Fondazione Arena di Verona - Stagione artistica 2018-2019. Al Teatro Filarmonico e al Teatro Ristori, nel centro della Città scaligera.

La Stagione Artistica 2018-2019 si svolgerà, dal 16 dicembre 2018, al 26 maggio 2019, nel Teatro Filarmonico, Verona. “La Bohème” di Giacomo Puccini, in scena, dal 16 al 31 dicembre 2018; inaugurerà ufficialmente la Stagione, domenica 27 gennaio 2019, “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart; opera che sarà oggetto di una conferenza. Dal 24 febbraio al 3 marzo, Don Pasquale di Gaetano Donizetti, coronerà il carnevale 2019, con un elegante e sapiente sorriso; seguirà, dal 31 marzo al 7 aprile, “Adriana Lecouvreur” di Francesco Cilea, altro titolo importante del Novecento, ma, oggi, poco rappresentato in Italia. Si avranno, quindi, le recite, dal 19 al 26 maggio, “Il Maestro di cappella” di Domenico Cimarosa, mai rappresentato a Verona, e “Gianni Schicch”i, atto unico di Giacomo Puccini, dal successo intramontabile.

Fondazione Arena di Verona - Stagione artistica 2018-2019.                                                                     Al Teatro Filarmonico e al Teatro Ristori, nel centro della Città scaligera.

Con l’anno nuovo, si ritornerà, dunque, nell’elegante cornice del Teatro Filarmonico di Verona, dove verranno proposti sei concerti con protagonisti direttori e solisti di prestigio internazionale. Ma, ci sarà anche una Stagione Sinfonica, con il primo appuntamento di venerdì, 11 gennaio, alle 20.00, con replica, sabato 12, alle 17.00, dedicati ad una delle pagine più celebri e apprezzate di Beethoven, sotto la direzione di Gustav Kuhn, maestro dalla carriera internazionale. Per il secondo concerto, sere, 8 e 9 febbraio, tornerà, sul podio del Filarmonico, Roman Brogli-Sacher, impegnato in un ricco programma, che spazierà, da Mahler a Donizetti, da Bassi a Wagner, con la voce solista del basso Andrea Mastroni. Terzo appuntamento, 1 e 2 marzo: Francesco Ommassini guiderà, al pianoforte, Roman Lopatynskyi il secondo assoluto del concorso “Città di Verona”, nel Quarto Concerto di Rachmaninov e il giovane violoncellista Edgar Moreau, nel Concerto per violoncello e orchestra in mi minore op. 85 di Edward Elgar. Si rinnova, poi, per il secondo anno, l’appuntamento fuori abbonamento, al Teatro Ristori, venerdì, 8 marzo alle 20.30, con replica sabato 9 marzo alle 17.00, in un progetto di collaborazione tra le due importanti realtà cittadine. L’Orchestra della Fondazione Arena di Verona sarà diretta da Timothy Brock, direttore-compositore, specialista di colonne sonore. per il cinema muto e non solo; per il terzo appuntamento della rassegna Luci della città, proposta dal Teatro Ristori, che prosegue il ciclo “Suonando Chaplin”, già felicemente accolto. nelle ultime stagioni. Sarà un omaggio al grande divo del XX Secolo Charlie Chaplin, con la proiezione del film Luci della città (City Lights) e l’esecuzione integrale dal vivo della colonna sonora originale. restaurata dallo stesso Brock. La Stagione Sinfonica proseguirà, quindi, il 12 e 13 aprile: Alpesh Chauhan dirigerà l’Ouverture Ruy Blas Opus 95 di Mendelssohn, insieme alla Fantasia Corale in do minore op. 80 per pianoforte, soli, coro e orchestra, di Beethoven. Il 3 e 4 maggio, sarà la volta del concerto-spettacolo Big Nightmare Music, proposto dal duo Igudesman & Joo, formato dal violinista russo Aleksej Igudesman e dal pianista anglo-coreano Hyung-ki Joo. L’ultimo appuntamento della Stagione Sinfonica, seguirà, nelle serate 17-18 maggio, dal titolo “Songs! Scent of swing”, che vedrà protagonisti il Coro dell’Arena di Verona insieme ad un quintetto d’archi, un pianoforte e una batteria, diretti da Vito Lombardi, in un imperdibile appuntamento, dal sapore swing, all’interno di celebri colonne sonore. È possibile acquistare abbonamenti, biglietti e carnet, presso la Biglietteria dell’Arena di Verona in via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona, tel.: 045 596517 - Fax 045 8013287 - Call center 045 800515, biglietteria@arenadiverona.it - www.arena.it. Una forte, diversificata e scelta proposta, dunque, di lavori e di musica, miranti a soddisfare i diversi gusti, in due particolari, caratteristiche cornici veronesi, ricche di storia, date dal Teatro Filarmonico e dal Teatro ristori, nel centro di Verona, in un ampio arco di tempo, che va dal dicembre 2018, al maggio 2019. Tutto, in vista della nota ed attesa Stagione lirica 2019.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore