ECONOMIA VERONESE | sabato 15 dicembre 2018 04:17

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | venerdì 23 novembre 2018, 17:46

L’istituto Giolitti di Torino vince il decimo Trofeo “Città del Riso”. Ma, a Isola della Scala, Verona, vincono anche l’agroalimentare e le migliori tradizioni culinarie locali.

L’istituto Giolitti di Torino ha vinto, per il secondo anno consecutivo, il Trofeo “Città del Riso - conoscere il Nano Vialone Veronese Igp e la carne italiana”. La decima edizione del concorso gastronomico, riservato alle scuole alberghiere, si è tenuta a Isola della Scala ieri, giovedì 22 novembre 2018, in occasione della XVIII “Fiera del Bollito con la Pearà”. La somma dei punteggi dei due piatti – prima e seconda portata – presentati dagli allievi del Giolitti è stata la più alta rispetto a quelle ottenute dagli altri concorrenti del “Beccari” di Torino, “Stimmatini” di Verona, “Caterina de’ Medici” di Gardone Riviera ed Enaip di Isola della Scala. Per l’Istituto vincitore hanno partecipato Alessandro Bombardieri, che ha preparato un risotto con gelatina di pomodoro giallo, polvere di pomodoro rosso, baccalà in olio cottura e la sua pelle soffiata, e Marco Verrone che ha presentato un filetto di Fassone piemontese in bassa temperatura e affumicato, crocchetta al panko, purea di sedano rapa, cipolla rossa al sale, mela allo zenzero, castagna e cialda croccante di quinoa.

L’istituto Giolitti di Torino vince il decimo Trofeo “Città del Riso”. Ma, a Isola della Scala, Verona, vincono  anche l’agroalimentare e le migliori tradizioni culinarie locali.

I due studenti, accompagnati dal professor Alessandro Ricci, hanno vinto anche il premio per il miglior primo e il miglior secondo piatto del concorso. A decidere, la giuria presieduta da Antonio Gioco del ristorante “12 apostoli” di Verona e composta da Gianni Veronesi, segretario dell’Associazione Ristoratori di Valeggio; Antonella Bampa, delegata di Slow Food Verona; Lucio Ferriani, dell’associazione Cuochi Scaligeri e Gianluca Farinazzo, chef del ristorante “La Pesa” di Sorgà. Ha consegnato i premi il Sindaco di Isola della Scala, Stefano Canazza. Sono stati, inoltre, assegnati i riconoscimenti del Comune di Isola della Scala ad alcuni cittadini isolan,i che si sono distinti nell'ultimo anno, in diverse attività, dalla cultura allo sport: Filippo Bonfante, ex dirigente scolastico; Alberto Sparapan, regista e al cast del film “Amerika”; Matteo Vesentini, studente e Marco Samannà, atleta (calcio). Premiati, sebbene non presenti per impegni sportivi e personali, anche Carloalberto Giordani e Riccardo Minali, ciclisti e Tomaso Totolo, assistant-coach nello Zenit-Kazan’ (pallavolo).

La “Fiera del Bollito con la Péarà”, unicum straordinario in campo fieristico, terminerà il 25 novembre, ma continuerà nella mente dei Premiati e di coloro, che avendo degustato i piatti proposti dai diversi Cuochi, attivi nella Fiera stessa, non potranno dimenticare gusti e sapori, tutti tradizionalissimi, di Isola della Scala e del Veronese, in generale. Piatti, che, creati dalla povertà, dominante in un non troppo lontano passato, conquistano, oggi, i palati, raccontando sapori, tradizioni, storia e cultura. A Isola della Scala…! La quale sta predisponendo, per il maggio 2019, la “I Festa della Seminagione del Riso”, caratteristico prodotto di Isola – festa, destinata a fare conoscere come. con la disponibilità della feconda natura locale, acque comprese, ha origine il noto e caratteristicamente pregiato Riso Vialone Nano.

Pierantonio Braggio



Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore