ECONOMIA VERONESE | domenica 18 novembre 2018 13:52

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | venerdì 02 novembre 2018, 14:55

Il giovane ristoratore Luca Gambaretto, Verona, grande esempio d’imprenditorialità

In cinque esercizi, attivi, nella città scaligera, alta qualità, bella tavola e ospitalità.

Il giovane ristoratore Luca Gambaretto, Verona, grande esempio d’imprenditorialità

La super turistica Verona dispone di abbondante offerta di ristorazione, alla quale contribuisce. incisivamente, con sentito spirito e forte impegno giovanili ed innovativi, Luca Gambaretto. Giovanissimo, dopo avere svolto attività di collaboratore occasionale, per vari anni, sino al 2004, per guadagnarsi qualche spicciolo, nel Ristorante Maffei, di Piazza delle Erbe, Verona – già allora ristorante di proprietà dei genitori, Ferdinando e Luisa – Luca colse, otto anni orsono, l’opportunità di gestirlo egli stesso. L’inizio non fu semplice – sebbene Gambaretto disponesse, della diversa esperienza, nel settore, accumulata, in precedenza, come cennato, di collaboratore – anche perché, al tempo, Luca frequentava la facoltà di Economia e Commercio, che gli ha permesso d’ottenere la relativa laurea. Oggi, a 29 anni, Gambaretto, grande esempio d’imprenditorialità giovanile veronese, nella ristorazione, gestisce cinque ambienti – compreso il Ristorante Maffei, sito nella meravigliosa Piazza delle Erbe, Verona, dall’aspetto classico e dalla “bella tavola” – a tipologie d’offerta diverse, quali AMO bistrot, Oblò Verona, Oblò Trento e Saos Verona, dando lavoro a sessanta collaboratori, soprattutto giovani, che hanno sposato il progetto di Luca, creando un “bella realtà”, attiva e d’alto profilo. Realtà, che soddisfa alquanto lo stesso Gambaretto, che vede realizzati i suoi collaboratori, nel loro personale obiettivo: non solo, quindi, mera volontà di profitto, ma, forte ambizione, piacere di contribuire efficacemente al bene di chi condivide le stesse idee e fatiche e volontà di fare Verona sempre più ospitale. Idee, che trovano fondamento nel principio di creare qualità e volontà di dare il massimo, in fatto d’ospitalità, la quale – sottolinea Luca – vale quanto una buona cucina. Un esercizio, infatti, s’impone solo se sa sposare, felicemente, queste importanti caratteristiche, che si riassumono nel motto do it better, ossia, fallo meglio…! Quanto al “Maffei” – ospitato nel secentesco omonimo palazzo – che sta al centro dell’attenzione del manager Gambaretto, lo stesso deve diventare, ambiente che, creando desiderio, tutti i visitatori di Verona devono e dovranno conoscere, provare ed ammirare, sino a diventare di rango internazionale, attraverso i cennati concetti di grande cucina e di alta ospitalità, rese, peraltro, romantiche dall’elegante ambiente stesso, ma anche, dal fatto, che sotto il Ristorante dominano resti importanti del romano Campidoglio, che non possono essere trascurati, essendo essi parte essenziale di Verona, provincia romana. Un unicum, il Maffei, nel quale, le varie portate possono essere bagnate da vini selezionati, di ben quattrocento diverse etichette, dei quali, per primi, quelli veronesi, www. ristorantemaffei.it. Luca Gambaretto: un giovane, dalle idee chiare, manager convinto dell’importanza dell’alta ristorazione, di quella ristorazione, che crea, perché attentamente curata, buoni risultati e soddisfazione, essendo concretizzata – afferma Luca – con i migliori criteri, anche di cultura e d’aggregazione. Ciò, mirando, pure, fattivamente, al tempo e sotto altro aspetto, a contribuire positivamente all’economia della città scaligera.

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 17 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore