ECONOMIA VERONESE | domenica 18 novembre 2018 13:52

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | venerdì 02 novembre 2018, 15:05

AGSM 129,8 milioni il valore aggiunto di sostenibilità il più alto del Nordest, con un +19% rispetto all’esercizio precedente.

Un’azienda, l’AGSM, vivace e produttrice d’alto valore aggiunto, per l’economia e la società veronese. Si tratta di 129,8 mln di euro, l’importo più alto, dato da una multi-utility del Nordest.

AGSM 129,8 milioni il valore aggiunto di sostenibilità il più alto del Nordest, con un +19% rispetto all’esercizio precedente.

L’importante risultato è stato annunciato il 31.10.18, dal presidente di AGSM, Michele Croce, e dal vice-sindaco di Verona, Luca Zanotto. Di detto importo, il Gruppo AGSM ha impiegato 82,8 mln di €, pari ad un 64% del totale, in remunerazione di personale e di collaboratori; 16,1 mln di € sono stati versati alla fiscalità (12%); 4,7 mln hanno remunerato il capitale di debito (4%); 9,7 mln sono stati destinati alla patrimonializzazione del Gruppo (7%); 2,3 milioni sono stati destinati agli interventi per la comunità (2%) e 14,3 mln sono stati conferiti all’Azionista, il Comune di Verona (11%). Ma, oltre a ciò, 13,6 milioni € sono stati spesi per acquisti diretti nella sola provincia di Verona, generando 1.196 posti di lavoro, nell’indotto, posti, che si aggiungono a quelli dei 1.380 collaboratori diretti del Gruppo. La controllata Megareti, con la sua distribuzione di corrente elettrica e gas, garantisce l’accesso al mercato a ben 180 altre società. «Il Report di sostenibilità del Gruppo AGSM – ha sottolineato il vicesindaco Luca Zanotto – ci restituisce l’immagine di un’azienda municipale, che non soltanto garantisce ottimamente i servizi istituzionali, ma, che è un vero e proprio “motore” pulsante e vivo dell’economia scaligera, con importanti ricadute in termini di lavoro e di crescita». «Il Report di sostenibilità – aggiunge Michele Croce, presidente di AGSM – offre un quadro essenziale, per capire la complessità del lavoro del nostro Gruppo, al di là del solo bilancio d’esercizio. Il valore aggiunto, che distribuiamo a Verona. permette all’economia di crescere, a nuove imprese. di affacciarsi sul mercato, alle famiglie veronesi, la copertura dei fabbisogni quotidiani di energia, ma anche un sostegno nei momenti di disagio – ben 100 le famiglie in difficoltà economiche, aiutate nel pagamento delle utenze domestiche – così come in quelli di formazione dei propri figli». Importanti, su altro lato, i dati di smart-city: 1,8 milioni di utilizzo di Verona SmartApp e ben 4,5 milioni di connessioni alla rete “freewifi@verona” articolata su 2.600 antenne e 500 mbps di banda internet a disposizione.

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 17 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore