ANNUNCI E VARIE | domenica 18 novembre 2018 13:51

Cerca nel web

ANNUNCI E VARIE | venerdì 02 novembre 2018, 15:07

Antica “Bottega del Vino”, Verona

“Versi in Bottega” – Non solo buon vino, ma, anche cultura.

Antica “Bottega del Vino”, Verona

Se è vero che “in vino veritas”, è altrettanto vero che la “cultura” è ottima compagna davanti ad un buon bicchiere di vino. Specie, se l’ambiente, nel quale “veritas” e “cultura”,

hanno la loro radice nella veronesissima “Antica Bottega del Vino”, sorta nel lontano 1890. “Bottega”, nella quale, già in lontano passato, si riuniva la crema dell’arte e della cultura veronesi. Se, “Versi in Bottega” fanno giustamente pensare alla poesia – specialmente in lingua veronese – la quale, appunto, veniva recitata, da poeti e dal cultori della veronesità d’un tempo, nella Bottega – oggi, tale definizione s’allarga alla cultura in generale, e, quindi, a temi moderni, del passato ed attuali, che saranno trattati da esperti, appunto, avvolti nel profumo del nettare d’uva, nella “Bottega del Vino”, quella “Bótéga”, che frequentavamo, già, cinquant’anni orsono… e della quale abbiamo ottimo ricordo… Siamo alla continuazione d’una importante iniziativa, già sperimentata in passato e voluta – per creare, nella “Bottega” una nuova atmosfera, che denomineremo “Vino e Cultura” – sia dalle “Famiglie storiche”, che, nel 2010, con il loro intervento, hanno dato feconda continuità alla veronese “Bottega del Vino” stessa, sia dalla Direzione dell’antico esercizio. Vino e cultura, che significano, al tempo, voglia di stare assieme, di creare e di rafforzare amicizia, nonché di approfondire conoscenze diverse, attraverso incontri, dall’alto contenuto, ma, a livello colloquiale – ciàcolàde colte, se vogliamo – animati da esperti dei vari temi all’ordine del giorno, incontri, che saranno resi più realistici anche con l’ausilio di proiezioni. Hanno presentato ufficialmente l’importante iniziativa Maddalena Pasqua e Tiziano Castagnedi, in rappresentanza delle citate “Famiglie storiche” e il direttore della “Bottega del Vino”, Luca Nicolis, che con i signori dianzi citati, formano un importante trio di veri appassionati all’arte ed alla cultura, in generale. Nella “Bótéga del Vìn”, che – già attiva, in qualche modo, nella Verona veneziana – compie, oggi, centoventotto anni, a partire dall’anno, in precedenza menzionato, si terranno, nel periodo invernale, fra il 2018 ed il 2019, sei incontri, alle date e dai titoli, che seguono: domenica, 4 novembre, dalle ore 15.00: Sir Winston Churchill, un uomo in guerra; giovedì, 29 novembre, dalle ore 19,00: La Bottega. Verona e l’Avanguardia, Boccioni e Salazzari; giovedì, 20 dicembre, dalle 19,00, Mogol e Battisti, Pensieri e parole di grandi del Pop; giovedì, 31 gennaio, ore 19,00, L’Antologia di Spoon River e De Andrè: non all’amore, né al denaro, né al cielo; giovedì, 28 febbraio, ore 19,00, Nikola Tesla, un grande “alternativo”, e, giovedì, 28 marzo, ore 19,00, Peppino Impastato, I cento passi, www.bottegavini.it. Un importante programma, quindi, dettato unicamente dalla volontà di fare cultura – ogni incontro sarà allietato da scelta musica – in un ambiente, che, per la sua antichità e notorietà è “Verona”. Verona della storia, della cultura e dei suoi straordinari vini.

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 17 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore