ECONOMIA VERONESE | domenica 16 dicembre 2018 00:50

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | domenica 07 ottobre 2018, 00:26

IV “Hostaria” Festival a Verona. Vino, sapori e incontri culturali dal 12 al 14 ottobre 2018.

Si rinnova nella città scaligera “Hostaria”, per una quarta e felice volta, con un percorso ordinato e razionale ad anello, lungo oltre 3 chilometri, che collega i giardini dell’Arsenale austro-ungarico, con l’utilissima funicolare di Castel San Pietro, passando attraverso le principali vie e piazze pedonali del centro.

IV “Hostaria” Festival a Verona. Vino, sapori e incontri culturali dal 12 al 14 ottobre 2018.

Un evento, preparato, grazie all’impegno di 140 collaboratori e che vedrà presenti 56 cantine, da tutta Italia (Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino, Veneto e Abruzzo), 30 aziende vitivinicole veronesi, per un totale di più di 200 tipi di vino, 70 stands, 3 birrifici artigianali selezionati, 18 “sbecolerie”, nelle quali sarà possibile assaggiare le eccellenze gastronomiche, veronesi e italiane, e 29 partners ufficiali. Sono previste, quest’anno, oltre 30mila presenze in visita, con arrivi dall’Italia e da paesi europei e extraeuropei, facendo di “Hostaria”, che quest’anno è dedicata al musicista veronese Sergio Ravazzin, un grande punto d’incontro, a livello internazionale, e luogo dello “stare bene”, del bere, del gustare e dell’ascoltare in compagnia. A grande richiesta, torna, nell’ambito di “Hostaria”, in Piazza dei Signori il Villaggio del Formaggio Monte Veronese – nelle sue pregiate tre qualità – che proporrà, a cura del rispettivo Consorzio di Tutela, un calendario di attività di vario genere, dai laboratori didattici, alle degustazioni guidate gratuite, insegnando, anche, fra l’altro, ai bambini, come si produce il formaggio, questa volta, con genuino e fresco latte della veronese Lessinia. Dopo il successo della scorsa edizione, ci sarà, inoltre, anche quest’anno, l’area delle birre artigianali selezionatissime, ospitate in Piazzetta Bra Molinari, sul lungadige adiacente al campanile di Santa Anastasia. A Castel San Pietro, l’Osteria di Hostaria, proporrà i vini classici di tutte le Cantine partecipanti. Con il che, Hostaria è oggi, nel suo genere, uno dei festival più importanti in Italia, che fa del vino e dei sapori d’eccellenza un passepartout, per momenti di incontro e di condivisione, con un pubblico dedito al turismo culturale, del quale beneficiano anche commercianti e ristoranti, con negozi e attività, aperte fino a tarda sera. Come già evidenziato, il programma prevede un’offerta completa: eccellenze vitivinicole, approccio alla degustazione del formaggio Monte Veronese, specialità gastronomiche, le “stuzzicherie” e i piatti della tradizione italiana. Sapori d’eccellenza, cui si uniscono incontri con artisti e scrittori nazionali, resi più interessanti da concerti e dj set, da reading poetici itineranti e da visite guidate, che permetteranno brindisi panoramici, proposti dal Consorzio Lessini Durello, a Castel San Pietro, raggiungibile, peraltro, anche con la funicolare.  Non mancherà Il Biglietto di Coppia di Hostaria 2018, che, intitolato al partner Eurospin Italia, riserverà numerose e piacevoli sorprese: dalla salita (e discesa) con la funicolare di Castel San Pietro, per il brindisi a due, al simpatico gadget, che verrà consegnato, una volta giunti all'arrivo, fino all'omaggio di degustazione, offerto allo stand Eurospin, per rifocillarsi dopo la gita "in vetta”. Grande iniziativa, è e sarà Hostaria” 2018, la quale, mentre anima la città scaligera, in ogni sua parte storica, promuove efficacemente l’agroalimentare veronese, www.hostariaverona.com, info@hostariaverona.com.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 15 dicembre
lunedì 10 dicembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore