ECONOMIA VERONESE | mercoledì 15 agosto 2018 16:44

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | martedì 07 agosto 2018, 18:13

V Premio Internazionale Maria Callas, nell’ambito del Festival Internazionale Maria Callas, Verona.


Il riconoscimento 2018, al celebre baritono Renato Bruson. Inviti al Festival da Shangai e da New York.

Il Festival Internazionale Maria Callas, il più grande soprano del 1900, nasce a Verona, il 2 dicembre 2013, per il 90° anniversario della nascita del grande soprano, ideato e promosso dal direttore d’orchestra Nicola Guerini.
 Esso porta il motto Happy Birthday Maria Callas! e si svolge, ogni anno, tra due date significative: il 2 dicembre, giorno della nascita dell’artista e il 2 agosto, data del debutto areniano – 1947 – della “Divina”, nella ‘Gioconda’ di Amilcare Ponchielli, ad opera del tenore Giovanni Zenatello. Con lo sguardo volto verso New York, per il 2023, anno del centenario della nascita della Callas, il V Festival gode della collaborazione di Warner Classics, che permette l’ascolto esclusivo delle incisioni di Maria Callas, dell’Istituto Luce di Cinecittà, con i suoi video, e con il Museo della Radio di Verona, che, con antichi e preziosi grammofoni, permette un romantico ascolto di dischi d’epoca. Collabora, quest’anno, e fino al 2023, con il Festival, Fiuggi, con il progetto “La Lirica dell’Acqua”, quale espressione e dialogo della Bellezza e della Cultura italiana nel mondo. Fiuggi s’inserisce nel Festival, inaugurando le Lyric Signature Collections, ossia,

studiate etichette artistiche dello scultore Albano Poli, che impreziosiranno 100 bottiglie numerate, per ogni edizione futura del Festival. OperaClick, rinomata rivista online di critica musicale, poi, seguirà tutte le attività e le iniziative del Festival veronese. Di rilevo, l’invito Ufficiale al Festival, pervenuto dallo Shanghai Spring International Music Festival del maggio 2019. Il Festival 2018, presentato ufficialmente dall’assessore alla Cultura del Comune di Verona, Francesca Briani, ricorda il citato debutto scaligero della “Divina”, con il Premio Internazionale, che consegnerà il riconoscimento 2108, giovedì, 2 agosto, alle ore 17.30, al celebre baritono Renato Bruson, nella splendida Sala Casarini dell’Hotel Due Torri, Verona. I premi degli anni precedenti sono stati ricevuti dal regista Franco Zeffirelli, insignito anche del titolo di Presidente Onorario del Festival, dal soprano Maria Chiara, dal baritono Rolando Panerai e dal tenore Gianfranco Cecchele. Renato Bruson, dopo l’esordio alla Scala, nel marzo 1972, intraprende una lunga carriera, debutta in Arena il 13 luglio del 1975, ne La Forza del Destino, e diventa protagonista nei cartelloni dei teatri di tutto il mondo. Costituisce il Premio una preziosa scultura bronzea, realizzata in esclusiva per il Festival dall’artista Albano Poli. La cerimonia, con ingresso libero, sarà guidata dal maestro Nicola Guerini e da Danilo Boaretto, direttore di Operaclick e critico musicale, e sarà introdotta da Massimo Coserini. Non mancheranno sorprese e un contributo speciale, per l’anniversario dei 50 anni dalla scomparsa del mentore della “Divina”, il direttore d’orchestra Tullio Serafin, il “Maestro dell’Arena”, che con Verona e Maria Callas, ha un legame speciale. Quest’anno – grande innovazione – la Cantina Tommasi dedica al Premio Internazionale Maria Callas 2018 la pregiata bottiglia “Magnum di Amarone”, che verrà donata al celebre baritono premiato. La bottiglia, da litri 1,5, porta il numero 1 e costituisce un vero unicum, essendo stata predisposta, con un’etichetta ad hoc, proprio per il Festival ed il Premio 2018. La cerimonia chiuderà, con la tradizionale degustazione della torta “Divina” di Miozzi Pasticcerie, Verona-Villafranca – realizzata su ricetta, a suo tempo, seguita da Maria Callas stessa – bagnata da calici di vino Tommasi e da acqua Fiuggi. Un Festival, dunque, dalle ottime prospettive, che sempre più rende nota Verona nel mondo, proponendo grande storia musicale, grande lirica, grande cultura, apprezzate in Italia e all’estero, come confermano i prestigiosi, menzionati inviti, per il 2019, a New York ed a Shangai.

Pierantonio Braggio










Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore