ECONOMIA VERONESE | mercoledì 12 dicembre 2018 14:00

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | mercoledì 21 febbraio 2018, 12:31

Parte il progetto di convergenza delle infrastrutture informatiche di tutto il sistema-regione

Mette le basi il processo per arrivare ad una sinergia informatica di tutti gli attori dell’amministrazione regionale. Su iniziativa del Vicepresidente si è riunito infatti a Palazzo Balbi, per il primo incontro, il tavolo del progetto “Convergenza Infrastrutturale”, che ha visto la presenza dei vertici delle principali realtà regionali - quali Arpav, Avepa, Azienda Zero, Consiglio Regionale del Veneto, Veneto Agricoltura, Veneto Lavoro, Veneto Strade – insieme ai Direttori d’Area della Giunta Regionale e al Comitato Strategico ICT (Information and Communication Technology).

Parte il progetto di convergenza delle infrastrutture informatiche di tutto il sistema-regione


“Abbiamo dato inizio ad una nuova fase”, ha spiegato il Vicepresidente. “Dopo aver impostato la strategia generale con l’Agenda Digitale del Veneto 2020 – ha aggiunto - è arrivato il momento di avviare il fronte tecnologico-operativo, che passa anche attraverso lo sviluppo di sinergie informatiche sempre più stringenti tra i principali attori del sistema regionale. Puntiamo ad una “convergenza” delle diverse infrastrutture digitali che ci consentirà non solo di ottimizzare gli investimenti, ma anche di pensare alla realizzazione di nuovi servizi, in termini di innovazione, per i cittadini, per le imprese e per tutto il comparto della pubblica amministrazione veneta”.


Il progetto prevede un percorso condiviso, promosso dalla Direzione ICT e Agenda Digitale della Regione, che porterà all’attivazione di un HUB-regionale unico. In questo modo i servizi infrastrutturali disponibili potranno essere condivisi tra tutti gli attori del sistema e, operando in un mix dinamico tra dotazioni informatiche fisse (server on-site) e via internet (in cloud), permetteranno economie di scala e servizi di migliore qualità e scalabilità.


“La Giunta regionale sottoscriverà delle convenzioni quadro con i singoli enti - ha concluso il Vicepresidente – per delineare questo percorso. Ovviamente i livelli di partenza sono diversi, ma lavorando insieme sicuramente alla fine avremo una infrastruttura digitale regionale unitaria, più efficiente, più evoluta e pronta a raccogliere le nuove sfide che ci aspettano”.


.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore