ATTUALITA' REGIONALE | lunedì 20 novembre 2017 06:55

Cerca nel web

ATTUALITA' REGIONALE | sabato 11 novembre 2017, 10:15

SANITA’. COLETTO. ABBIAMO MONITORATO SCIOPERO MMG. ASTENUTI DAL LAVORO 1.644 SU 3.150, PARI AL 52%. BALLETTI DI CIFRE NON AIUTANO CHIAREZZA. PER NOI TAVOLO DI TRATTATIVA SEMPRE APERTO

“Con il solo scopo di contribuire alla chiarezza e limitare quanto possibile i balletti di cifre, che stamattina variano da un ‘due su tre’, a un ‘tre su quattro’, a un ‘80%’, a un ‘90%’ e chi più ne ha più ne metta, comunico che gli uffici tecnici dell’Area Sanità e Sociale della Regione hanno monitorato l’andamento dello sciopero dei medici di medicina generale del Veneto e che i professionisti che si sono astenuti completamente da prescrizioni e prestazioni sono stati 1.644 su un totale di 3.150, pari al 52%”.

Lo rileva oggi l’Assessore alla Sanità Luca Coletto, in relazione alla giornata di sciopero dei camici bianchi di ieri e alle cifre sull’astensione dal lavoro circolate.


“Ho il pieno rispetto per i professionisti che hanno ritenuto di scioperare – aggiunge Coletto – ma nel contempo ringrazio coloro che, invece, hanno ritenuto di privilegiare il servizio ai loro assistiti”.


“A tutti ribadisco che il tavolo di confronto in Regione è sempre aperto, senza alcuna preclusione, ad eccezione dei diktat, che sono un oggettivo limite alla buona riuscita della trattativa. Nell’ultimo incontro abbiamo consegnato ai rappresentanti sindacali un nostro documento che considero una buona base. Sono pronto a riconvocare il tavolo quando la controparte produrrà un suo documento, rendendo così possibile confrontarsi con realismo e pragmatismo sugli aspetti tecnici e le rispettive valutazioni riguardanti i singoli temi sul tappeto”.


Dal monitoraggio sull’astensione dal lavoro dei medici effettuato dalla Regione, emerge che l’adesione maggiore si è registrata nell’Ulss 7 Pedemontana (140 medici su 238, pari al 59%); quella più bassa si è verificata nell’Ulss 8 Berica (121 astensioni su 321 medici, pari al 38%).


.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore