ECONOMIA VERONESE | domenica 24 settembre 2017 12:30

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | mercoledì 06 settembre 2017, 23:09

Riso a tavola a Isola della Scala, Verona.

Per la 51ª volta, la grande Fiera del riso, dal 13 settembre all’8 ottobre 2017.

 

La nota festa celebra il grande cereale di Isola della Scala, la sua coltivazione, la sua cottura, la sua presentazione nei piatti e, riassumendo, le sue tradizioni e la sua cultura.

Tra gli oltre 100 eventi in calendario, quest’anno, per la prima volta, la Fiera aprirà una nuova area: il Teatro del Gusto, uno spazio, dedicato a bloggers, chefs, ricercatori, giornalisti e sommelier, per raccontare il riso e altri prodotti eccellenti, in modo originale, con ospiti dall’Italia e dall’estero. Torneranno le serate top show: eventi gastronomici dedicati al riso, che si terranno nel ristorante in Fiera. Non mancherà la collaborazione del Consorzio di tutela del Monte Veronese, del Grana Padano, e gli chefs dell’Alta Lessinia, che porteranno a tavola le eccellenze della montagna scaligera, dalla ‘galìna grìsa’ ai formaggi di ‘pégora Brògna’, dagli

‘gnòchi sbatùi’, al tartufo... Non mancherà, come sempre, del resto, nulla...

Il sabato, a pranzo, saranno aperti tutti gli stand gastronomici, come la domenica e tutte le sere. A mezzogiorno, dal lunedì al venerdì, verranno proposti il ‘risotto all’isolana’ e due risotti “alternativi”. Gli chefs - tra stand tradizionali, serate top show e concorsi gastronomici – raggiungeranno la Fiera da 11 regioni: Sardegna, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Sicilia, Marche, Campania, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Quest’anno, in tutto il Palariso – dove sono presenti gli stands delle Riserie locali, con il tipico ‘risotto all’isolana’, quelli delle contrade e dell’Enaip – il riso cucinato sarà esclusivamente Igp, grazie ad un accordo con il Consorzio di Tutela del riso Nano Vialone Veronese.

Oltre 150 saranno gli stands della collaterale fiera campionaria, con espositori provenienti da una decina di regioni e anche da Finlandia, Spagna e Croazia. In Pra Priganzo, dalla seconda settimana di Fiera, troverà spazio una ruota panoramica alta 30 metri. La 51ª Fiera del Riso è stata presentata ufficialmente, mercoledì 6 settembre. All’incontro erano presenti: l’amministratore unico di Ente Fiera, Alberto Fenzi; il sindaco di Isola della Scala, Stefano Canazza; il vicesindaco Michele Gruppo e il vicepresidente della Provincia di Verona, Pino Caldana.

Alberto Fenzi: Quest’edizione della Fiera propone molte novità che hanno un denominatore comune: migliorare in qualità e in quantità l’offerta gastronomica e di intrattenimento dell’evento. Vogliamo che i nostri ospiti possano vivere un’esperienza unica, sia a tavola, sia partecipando alle tantissime iniziative culturali e ricreative che vedono protagonisti soprattutto il riso e la cucina”. Stefano Canazza: La Fiera è uno straordinario biglietto da visita di Isola della Scala, delle nostre aziende e delle associazioni. La direzione intrapresa è quella di una maggiore attenzione ai dettagli, di un’organizzazione sempre più attenta. La Fiera è la prova di quanto la tradizione e l’agricoltura, se supportate da adeguate professionalità, possano dimostrarsi fattori vincenti per lo sviluppo di un territorio come il nostro”.

Frequentare Isola della Scala, significa certamente accontentare egregiamente il gusto, con il grande Riso isolano, ma, al tempo conoscere in loco il territorio. che, con la sua acqua, dà il riso, e contribuire praticamente al migliore sviluppo economico d’ una storica cittadina veronese.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore