ECONOMIA VERONESE | lunedì 20 novembre 2017 06:58

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | mercoledì 06 settembre 2017, 23:04

Accademia Filarmonica di Verona. “Il Settembre dell’Accademia”, alla sua XXVI edizione.

Alta musica, nel Teatro Filarmonico e in città, dal 3 settembre al 7 ottobre 2017.

Ritorna, per la ventiseiesima volta, a Verona, la grande musica, proposta dall’ Accademia Filarmonica di Verona, la più antica accademia musicale europea, le cui prime notizie risalgono al 1543 ed il cui prestigioso Teatro Filarmonico fu progettato da Francesco Galli Bibiena ed inaugurato, nel 1732, con La fida ninfa, di Antonio VIvaldi. L’Accademia Filarmonica di Verona è ente di diritto privato, che sostiene le proprie attività culturali e musicali con i propri mezzi finanziari. Anche nell’anno in corso, essa donerà agli appassionati e a Verona “Il Settembre dell’Accademia”, XXVI edizione, con i suoi grandi concerti, annunciati dall’assessore alla Cultura del Comune di Verona, Francesca Briani, dal presidente dell’Accademia Filarmonica, Luigi Tuppini – cui va massimo elogio, per essere in carica da venticinque anni – e da Francesco Poggi. Da notare, che il presidente Tuppini è stato ideatore e direttore artistico del festival “Il Settembre dell’Accademia”. Grandi, blasonate orchestre, direttori e solisti di prestigio e giovani musicisti, si esibiranno sul palcoscenico del Filarmonico, con la Turkish National Youth Orchestra, la sera del 3 settembre, la Gustav Mahler Jugendorchester, la sera delll’8; l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, il 12; l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, la sera del 17; la Philharmonia Orchestra di Londra, la sera del 20; l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, la sera del 25 settembre; Alessandro Taverna, pianoforte, la sera del 1 ottobre, e la Camerata Salzburg, pianoforte, il 5 ottobre. Ad ingresso libero, saranno, quindi, le esibizioni dell’Accademia Barocca dei Virtuosi italiani - Coro “Città di Piazzola sul Brenta”, nella Basilica di San Zeno, la sera del 16 settembre; dell’Orchestra “Lorenzo da Ponte” - Coro “Marc’antonio Ingegneri”, Verona, nella Basilica di San Zeno, la sera del 23 settembre, e del Sestetto in primis, nell’Aula Magna del Polo Didattico “Giorgio Zanotto”, Università di Verona, la sera di martedì 3 ottobre: un’esibizione, quest’ultima, completamente dedicata ai giovani. Ad invito, ritirabile presso al biglietteria di via Roma, si avranno: Alberto Nosè, pianoforte, la sera del 6 settembre, nella Sala Maffeiana; Orchestra Antonio Vivaldi, nel Teatro Filarmonico, la sera del 27 settembre, e Orchestra Machiavelli, nel Teatro Filarmonico, la sera del 7 ottobre 2017. Ogni concerto avrà inizio alle ore 20,30. Informazioni: biglietteria@accademiafilarmonica.191.it, www. accademiafilarmonica.org, 045 8009108.

La buona musica è espressione dello spirito, è cultura e crea la grande magia della serenità.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore