ECONOMIA VERONESE | lunedì 20 novembre 2017 06:59

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | mercoledì 16 agosto 2017, 12:14

I Gialloblu ’70 in Val d’Alpone, Verona.

Assaporato l’enoagroalimentare e ammirato il territorio, grazie alla Casa Vinicola Giannitessari, Roncà, Verona.

L’importante evento, organizzato da Antonio Stoppele e da Paolo Ballici

ha goduto dell’ospitalità cordialissima dei padroni di casa, Gianni ed Anna Maria Tessari e della rara opportunità di degustare i prodotti strordinari della Val d’Alpone, “che tutti ci invidiano”, per la loro eccellenza. Parliamo, soprattutto, delle ciliege e del biondo vino “Durello”. E, non solo ciliege e Durello, ma, anche “risotto al Durello e alle ciliege”, quali prodotti culinari di punta della Val d’Alpone, hanno avuto la soddisfazione di gustare Sergio Madde, Ciccio Mascetti, Franco Nanni, Chicco Guidotti, Gigi Sacchetti, Pierino Fanna, Giancarlo Savoia, Nicola Dalla Chiara, Enzo Selmo e Castellini. Allo speciale risotto, ottimamente preparato dallo chef Claudio Burato, titolare dell’Hosteria del Durello, Montecchia di Crosara, è seguito un misto di formaggi di Lessinia, accompagnato da confettura di ciliege, mentre, pure alle ciliege, è stata la torta, che, dulcis in fundo, ha felicemente chiuso l’incontro. Un fresco Durello, che non poteva mancare, ha innaffiato il tutto. Incontro, che è stata anche occasione per ricordare tanti amici e compagni di squadra e di rinverdire momenti e situazioni divertenti di tempi andati, nel grande quadro di straordinaria serenità, donata dal bellissimo paesaggio della Val d’Alpone, che, indorato dal tramonto, si è avuto la fortuna di poter ammirare dalla terrazza della Cantina Giannitessari. Gli ospiti hanno potuto, quindi, portare con sé, a ricordo della Val d’Alpone, confezioni di ciliege e di piccoli frutti – predisposte dalla ditta Spreafico – che solo la feconda Val d’Alpone stessa produce. Una lode agli Organizzatori dell’evento, che, in tal modo, hanno fatto conoscere il loro territorio e quanto la sua terra produce. Nella foto, la squadra degli ospiti in Val d’Alpone, avente per sfondo un rigoglioso e magnifico vigneto.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore