ECONOMIA VERONESE | giovedì 14 dicembre 2017 18:04

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | giovedì 20 aprile 2017, 14:43

Le Banche di Credito Cooperativo della provincia di Vicenza firmano Accordi con Acli Service Vicenza e con CAF Coldiretti Vicenza.

Servizi di consulenza a soci e clienti a tariffe agevolate. Le Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali della Provincia di Vicenza hanno rinnovato e implementato importanti collaborazioni per agevolare soci e clientela del territorio nel servizio di raccolta e compilazione delle dichiarazioni dei redditi. I Caf con i quali sono stati siglati gli accordi sono ACLI Service Vicenza e CAF Impresa Verde-Coldiretti Vicenza. Oggi nella sede della Federazione regionale a Padova è stata presentata l’iniziativa. Erano presenti per le BCC Vicentine i Presidenti Giancarlo Bersan e Domenico Drago e in rappresentanza del comitato dei direttori generali il Dg Leopoldo Pilati. Al tavolo dei relatori inoltre il Presidente di Acli Vicenza Carlo Cavedon e il Vicepresidente di Coldiretti Vicenza, Claudio Zambon.

 “Il progetto, iniziato qualche anno fa- ha spiegato il Dg Pilati- continua a crescere per numeri e per interesse. Sono quasi 2 mila le prestazioni a soci e clienti BCC erogate nel 2016 in convenzione con Acli e sulla soglia delle 500 quelle in convenzione con Coldiretti Vicenza. La convenienza è assicurata: la forbice, tarata sulle fasce di reddito dell’utenza, assicura per entrambi i Caf un risparmio che oscilla tra i 4 euro e i 100 euro per una media di circa 40 euro di risparmio per utente”.

A sottoscrivere le convenzioni i Presidenti delle 6 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali per una rete complessiva di 130 sportelli nella provincia di Vicenza: Bassano Banca, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Banca del Centroveneto, BCC del Vicentino- Pojana Maggiore, Cassa Rurale ed Artigiana di Brendola, Banca Alto Vicentino- Credito Cooperativo di Schio, Pedemonte e Roana.

In virtù di questi strumenti anche per il 2017 saranno applicate tariffe agevolate e vantaggiose per la compilazione di modelli degli adempimenti fiscali, riservati a tutti i soci e clienti delle 6 BCC vicentine, che potranno avvalersene dimostrando il rapporto con la loro Banca attraverso la Special Card 2017, distribuita gratuitamente nelle filiali di riferimento del territorio. E se il socio o il cliente è pensionato alcuni vantaggi aumentano e le tariffe sono ancora più convenienti sia per il modello 730, sia per altri servizi. In caso di Acli la convenzione è estendibile ai conviventi.

E inoltre è assicurata da entrambi i Caf consulenza, assistenza e compilazione di modelli e quadri, denunce di successione, pratiche di assunzione, compilazione fogli paga e contributi Inps per collaboratrici familiari, badanti e baby-sitter.

“I vantaggi non si limitano a sconti particolari sulle tariffe ordinarie- ha rimarcato il Presidente della Fondazione delle BCC Vicentine, Giancarlo Bersan. Ciò che costituisce il valore aggiunto per questi accordi sono le politiche di attenzione e di assistenza dedicata che ogni BCC nel suo territorio mette in campo sia a favore di soci e clienti, sia verso i tesserati e gli utenti delle prestazioni dei CAF coinvolti. Le banche hanno inoltre attivato una consulenza particolare agli sportelli per essere più vicini alle problematiche del loro cliente”.

.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore